Ultima modifica: 18 Maggio 2020

DETERMINA di applicazione del DPCM 17 maggio 2020 – prosecuzione delle disposizioni circa l’organizzazione del servizio nell’Istituto comprensivo “Casa del fanciullo” di Partinico a decorrere da lunedì 18 maggio 2020 fino a domenica 14 giugno p.v.

DETERMINA di  applicazione del DPCM 17 maggio 2020 – prosecuzione delle disposizioni circa l’organizzazione del servizio nell’Istituto comprensivo “Casa del fanciullo” di Partinico a decorrere da lunedì 18 maggio 2020 fino a domenica 14 giugno p.v.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Visto l’art. 87, cc. 1-3 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito dalla Legge 29 aprile 2020 n. 27, che ha disposto che, fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid 19 (31 luglio 2020), ovvero fino a una data antecedente stabilita con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, il lavoro agile costituisca modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa nelle pubbliche amministrazioni. Conseguentemente, è stabilito che la presenza del personale nei luoghi di lavoro sia limitata alle sole attività indifferibili che non possano essere svolte in modalità agile; Visto il DPCM del 26 aprile 2020, in particolare l’art. 2 comma 1, che richiama espressamente la disposizione del citato articolo 87 e conferma l’adozione del lavoro agile quale modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa nelle pubbliche amministrazioni, ivi comprese le istituzioni scolastiche; Visto il DPCM del 17 maggio 2020, in particolare l’art. 1 comma 1 lett. q); Vista la nota MIUR prot. 622 del 01/05/2020, avente per oggetto Proseguimento lavoro agile. DPCM del 26 aprile 2020. Istituzioni scolastiche ed educative; Vista la propria determina prot. 757 del 20 marzo 2020; Vista la propria determina prot. 854 dell’11 aprile 2020; Sentito il parere del DSGA; Informata per le vie brevi la RSU; Visto l’art. 25 del decreto legislativo n. 165/2001, che pone in capo ai Dirigenti scolastici la competenza organizzativa dell’attività delle Istituzioni scolastiche affinché sia garantito il servizio pubblico di istruzione;
DISPONE
che, a far data da lunedì 18 maggio e fino a domenica 14 giugno 2020, le attività didattiche e i servizi amministrativi, vengano erogati con le stesse modalità definite nella propria determina prot. 757 del 20 marzo u.s. , come di seguito richiamate:
 le attività didattiche si effettuano in modalità a distanza come da disposizioni già impartite;  il ricevimento del pubblico è limitato ai soli casi di stretta necessità e si effettua solo su prenotazione, secondo le modalità sotto riportate;  il Dirigente scolastico, il DSGA e gli Assistenti amministrativi presteranno il loro servizio esclusivamente in modalità agile, fermo restando eventuali necessità che comportano l’accesso agli uffici e la conseguente prestazione lavorativa in presenza;  i Collaboratori scolastici resteranno a disposizione del Dirigente scolastico e del DSGA per eventuale apertura degli edifici scolastici, in casi indifferibili;  i servizi erogabili solo in presenza, laddove necessari, sono i seguenti (solo a titolo di esempio: sottoscrizione contratti di supplenza, consegna istanze, ritiro certificati in forma cartacea, ritiro posta cartacea, verifica periodica dell’integrità delle strutture ecc.) e sono garantiti solo su appuntamento tramite richiesta da inoltrare al seguente indirizzo mail paic8a8003@istruzione.it ;  tutte le ulteriori esigenze degli utenti sono soddisfatte a distanza, attraverso comunicazioni via e-mail;  il plesso “Casa del fanciullo” di via Libertà n. 6 resterà chiuso per tutto il periodo di sospensione delle attività didattiche. È consentito l’accesso al personale Amministrativo e ai collaboratori scolastici autorizzati solo per la cura delle piante del giardino e la periodica verifica dell’integrità della struttura;  il plesso “Giovanni Paolo II” di via A. Fogazzaro resterà chiuso per tutto il periodo di sospensione delle attività didattiche. È consentito l’accesso al personale autorizzato solo per la cura delle piante del giardino e la periodica verifica dell’integrità della struttura;
Nessuno tra il personale deve entrare negli edifici scolastici se non autorizzato, anche in maniera informale, dal Dirigente o dal DSGA.
L’Istituto comprensivo “Casa del fanciullo” di Partinico, considerate le concrete esigenze dell’utenza di riferimento e gli adempimenti indifferibili, oltre al prioritario compito di attuare le attività didattiche a distanza, garantirà in ogni caso: a) i servizi erogabili da remoto mediante ricorso al lavoro agile; b) i servizi erogabili solo in presenza qualora necessari, adottando la necessaria programmazione e rotazione, con l’assunzione di tutte le misure idonee a prevenire il contagio disposte dalle autorità sanitarie competenti; c) il corretto svolgimento degli adempimenti amministrativi e contabili.
Il DSGA provvederà ad impartire al personale ATA specifiche disposizioni affinché lo stesso personale:  effettui periodici sopralluoghi per verificare lo stato dei beni e dei locali scolastici, avendo cura del verde;  apra al pubblico l’edificio scolastico solo a seguito di particolari esigenze indifferibili;  fornisca le proprie prestazioni di lavoro in presenza solo ed esclusivamente in caso di necessità e secondo turnazioni;  lavori ordinariamente in modalità agile;  fruisca, se non può oggettivamente lavorare in modalità agile, delle ferie maturate nello scorso anno scolastico e, in subordine, della banca ore eventualmente attivata; qualora si tratti di personale assunto con contratto a tempo determinato fino al 30 giugno, vanno fruite le ferie maturate durante il corrente anno scolastico;  sia esentato dal lavoro, in ultima ratio, ai sensi dell’art. 1256, c. 2 del Codice Civile.
L’eventuale prestazione di lavoro in presenza del personale ATA, qualora strettamente necessaria, può effettuarsi solo previa autorizzazione del Dirigente scolastico e assunzione di tutte le misure idonee a prevenire il contagio (distanziamento sociale, misure di igiene personale, ecc.). .

Il Dirigente scolastico Prof. Carmelo Belfiore

 

determina_applicazione_DPCM-17-maggio-2020