Ultima modifica: 7 Novembre 2020

Circolare n.46 Indicazioni per la frequenza in sicurezza

Considerato il diffondersi dei contagi da SARS-CoV-2, si raccomanda a tutto il personale di far osservare in maniera scrupolosa le regole sanitarie per l’ingresso a scuola e la frequenza in sicurezza delle attività didattiche, così come disposte nelle Indicazioni operative del Rapporto ISS COVID-19 n. 58/2020, dalla circolare 33108 del 24 settembre 2020 della Regione Sicilia – Assessorato della salute e dal DPCM 3novembre 2020
In particolare:
– Nel caso in cui presso il proprio domicilio un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19 (tosse secca, spossatezza, mal di gola, mal di testa, perdita del gusto/olfatto, congiuntivite) L’ALUNNO DEVE RESTARE A CASA. I collaboratori scolastici devono vigilare all’ingresso affinché nessun alunno con sintomi influenzali entri nei locali scolastici. Tale vigilanza ovviamente compete anche ai docenti della prima ora, che chiamando l’appello devono verificare che gli alunni non abbiano sintomatologia influenzale evidente.
– Nel caso in cui un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19, in ambito scolastico, deve essere messa in atto la procedura per essere prelevato dai genitori.
– Anche il personale con temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o sintomatologia compatibile con COVID-19 non deve essere in servizio, ma restare a casa ed avvisare il proprio medico.
Durante la permanenza nei locali scolastici è fatto obbligo al personale, alunni e genitori di INDOSSARE SEMPRE LA LA MASCHERINA, mantenere il distanziamento di 1 metro e igienizzare frequentemente le mani.

circ_46 frequenza in sicurezza